Le strutture sanitarie devono essere in grado di offrire risposte concrete alla domanda di salute da parte della popolazione, ma è soprattutto promuovendo una cultura della prevenzione che molte patologie possono essere sconfitte.

Nell’antichità la diagnosi delle malattie si basava esclusivamente sull’osservazione. Alla medicina di laboratorio, intesa come lo studio del materiale biologico proveniente dal paziente, si giungerà solo in epoca moderna. Ma dove e quando nacque il primo laboratorio clinico della storia? Per scoprirlo guarda il video.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità essere in salute non vuol dire semplicemente non avere malattie, bensì godere di uno stato di benessere generale per il cui raggiungimento un ruolo di assoluta importanza è svolto dalla prevenzione. Fare prevenzione dunque è indispensabile non solo per proteggerci dalle malattie, ma per migliorare la qualità generale della nostra vita.

La dottoressa Nicoletta Damiani, specialista in igiene e medicina preventiva e direttore sanitario della Casa di Cura Villa dei Pini di Civitanova Marche, ci spiega in cosa consistono i tre principali livelli di prevenzione: e cioè primaria, secondaria e terziaria.

Per rispondere al meglio ai bisogni dei cittadini in tema di prevenzione, la Casa di Cura Villa dei Pini è strutturata per ottemperare agli obblighi previsti dal Piano nazionale di governo delle liste d’attesa ma riuscendo a garantire, grazie alla possibilità di operare sia in regime di convenzione che privatistico, tempi di attesa inferiori rispetto alle strutture pubbliche.

Titolo: ESSERE IN SALUTE
Autore: GIUSEPPE CORRADINI
© RIPRODUZIONE RISERVATA