FREDDO E FAME 15 03 2018

La malnutrizione in gravidanza può avere conseguenze sul nascituro. Stili di vita e comportamenti alimentari sbagliati possono aumentare nei figli (ma anche nei nipoti) il rischio di sviluppare determinate malattie.

Olanda, inverno 1944. Mancano pochi mesi alla fine della seconda guerra mondiale. Le forze alleate si muovono alla volta del Paese per liberare la popolazione dall’oppressione nazista. La famiglia reale olandese rifugiata a Londra chiede ai propri conterranei di interrompere i trasporti ferroviari per rallentare i tedeschi e favorire l’avanzata alleata. Quindi i ferrovieri olandesi scendono in sciopero e si rifiutano di azionare le macchine provocando, di fatto, il blocco dei treni e fermando quasi completamente gli approvvigionamenti da e per la Germania. La reazione tedesca è durissima: i capi dello sciopero vengono torturati e fucilati e all’intera popolazione imposto un embargo su tutti i trasporti alimentari nell’Olanda occidentale. La razione settimanale di cibo scende a 300 grammi di patate, 200 di pane, 28 di legumi, appena 5 di carne e altrettanti di formaggio: praticamente meno di un terzo delle calorie necessarie a sopravvivere, specie in un inverno che anche dal punto di vista climatico è tra i più gelidi degli ultimi anni. Si mangia minestra di ortica e pane di pula, ma anche cani, gatti e perfino topi e piccioni. Gli arti amputati dei feriti vengono gettati in strada affinché le centinaia di persone divorate dalla fame possano mangiarli.
Quando molti anni dopo vennero pubblicati i primi esiti scientifici di alcuni studi sui figli di quel terribile inverno, si scoprì che le persone nate durante la grande carestia olandese da donne debilitate e sofferenti pesavano, alla nascita, meno del normale. Inoltre, durante la crescita avevano altissime probabilità di sviluppare disturbi psichiatrici, diabete, obesità, problemi cardiovascolari e altre malattie metaboliche.
Durante la guerra anche i soldati patirono terribili privazioni. Riguardo al cibo furono fondamentali le dotazioni alle truppe di ogni tipo di confezione. Ma si è scoperto successivamente che in occasione di importanti operazioni militari gli eserciti facevano ricorso a un altro espediente.
Per sapere di che espediente si tratta, guarda il video.

Titolo: FREDDO E FAME
Autore: GIUSEPPE CORRADINI
© RIPRODUZIONE RISERVATA