Viene chiamato “ombelico d’Italia” e costituisce il centro geografico del nostro Paese, ma dove si trova con esattezza?

Disegnando un rettangolo attorno allo Stivale e tracciando due diagonali intersecate si ricava che il centro geometrico d’Italia si trova nel mar Tirreno. A questa conclusione, tuttavia, si giunge includendo anche le sue due isole maggiori e simulando una superficie piana (visto che invece la superficie della Terra è curva). L’l’Istituto Geografico Militare di Firenze, infatti, sostiene che non essendo l’Italia una figura geometrica risulta impossibile effettuare l’esatta misurazione volta a stabilire quale sia il suo centro fisico. Secondo gli autori classici di epoca romana l’Umbilicus Italiae (l’ombelico d’Italia) era Rieti. Tale convinzione resistette fino a tutto il Medioevo e per i reatini è ancora così: di Rieti si sosteneva che fosse equidistante dal mare Adriatico e dal mar Tirreno, così come da Augusta Pretoria (l’odierna Aosta) e da Capo dell’Armi (in Calabria).
Ma nel corso dei secoli a Rieti si sono aggiunte altre località, e precisamente le cittadine umbre di Monteluco, Narni e Foligno. Quest’ultima fu addirittura collocata dal giornalista Eugenio Scalfari al centro del pianeta, poiché il Mediterraneo è il centro del mondo e l’Italia è il centro del Mediterraneo. Per sapere quale è il punto esatto grazie al quale la cittadina in Provincia di Perugia si troverebbe al centro del mondo, guarda il video.
Nel 2008, inoltre, l’autorità olandese per la misurazione del territorio ha calcolato il centro di ogni paese europeo e per l’Italia ha concluso che il suo centro geografico coincide con un’area industriale nel comune di Orvieto.
In base a calcoli effettuati ancora più di recente, infine, il centro d’Italia si troverebbe nell’estrema periferia di Roma e precisamente in un parcheggio di Torre Spaccata.
I terremoti che hanno colpito la catena appenninica, proprio in prossimità del centro d’Italia, si inquadrano all’interno di un fenomeno geologico riguardante la crosta terrestre.

Titolo: L’OMBELICO D’ITALIA
Autore: GIUSEPPE CORRADINI
© RIPRODUZIONE RISERVATA