UN NUOVO MODELLO DI FARMACIA 12 05 2018

L’infermiere all’interno della farmacia quale figura centrale per l’assistenza sul territorio. Parte dalla Farmacia N. 1 di Civitanova Marche un servizio in grado di garantire qualità e continuità delle cure.

Si chiama Farmacia dei Servizi ed è un progetto volto a garantire il soddisfacimento dei bisogni della popolazione in materia di salute, benessere e prevenzione.
L’aumento della spesa a carico del Servizio Sanitario da un lato e l’invecchiamento della popolazione dall’altro, richiedono di trasferire la cura delle patologie croniche dall’ospedale al territorio e di individuare precocemente i soggetti a rischio, proprio per evitare pesanti ricadute sulle strutture pubbliche sia in termini di costi che di affollamento e tempi di attesa. Per questo in nove regioni italiane è stata avviata la sperimentazione di un monitoraggio che investe le farmacie di nuove importanti funzioni, con l’intento di fornire cure mediche e servizi socio-assistenziali ad anziani, disabili e malati cronici. Anche se le Marche non sono tra le Regioni interessate dall’iniziativa, grazie all’impegno della Società Atac di Civitanova Marche molte prestazioni sanitarie, tra cui quelle infermieristiche, vengono finalmente erogate anche dalla farmacia.
Ad esempio, la figura dell’infermiere all’interno della farmacia è in grado di garantire un’assistenza terapeutica ampia, che va dalle medicazioni e iniezioni intramuscolo, dalla vaccinazione ai prelievi fino alla misurazione dei parametri vitali come pressione arteriosa e frequenza cardiaca.
Ma quando è iniziata la storia della cura sanitaria al di fuori della sfera esclusivamente domestica? Se vuoi saperlo, guarda il video.

Titolo: UN NUOVO MODELLO DI FARMACIA
Autore: GIUSEPPE CORRADINI
© RIPRODUZIONE RISERVATA